Rh- origine, ipotesi sull’origine del sangue Rh-

rh- sangue origini

Gli Elohim, i creatori dell’uomo

Molti testi antichi, compresa la Bibbia nell’Antico Testamento, descrivono la nascita dell’uomo, che secondo questi testi è avvenuta per volere e per mano degli Elohim.
Da secoli le Bibbie di tutto il mondo traducono il termine Elohim con Dio, ma alcuni studiosi e traduttori contemporanei, affermano che il temine Elohim oltre ad essere plurale (identifica un gruppo di individui e non uno), non andrebbe tradotto con il termine Dio in senso spirituale.
Va subito detto che la Bibbia, come molti altri testi sacri, può e deve essere interpretata per parlare di Dio in senso spirituale e su questo non ci sono e non ci devono essere dubbi. Questo articolo prende in considerazione le traduzioni di descrizioni tratte da testi antichi e sacri tra cui la Bibbia, nei quali è descritto il processo di “fabbricazione” dell’uomo.
Secondo i testi sacri, gli uomini consideravano di natura divina gli Elohim, non solo perché possedevano tecnologie molto avanzate, ma anche perché molto longevi, e quindi i terrestri li consideravano eterni, anche se non lo erano, facendo fede a ciò che riportano le sacre scritture.
Gli Elohim avevano sviluppato nel corso della loro storia una conoscenza molto vasta:

  • Erano maestri di aviazione, di metallurgia, di astronomia e di medicina, nonché avevano grandi conoscenze in campo genetico.
  • Conoscevano le tecniche della agricoltura e sapevano come creare attraverso la manipolazione genetica, cereali ed alimenti più nutrienti e resistenti al clima e alle malattie.
  • Molti studiosi, oltre ad essere riportato anche nella Bibbia, affermano che le città di Sodoma e Gomorra vennero rase al suolo dall’utilizzo di armi atomiche o armi con caratteristiche e potere distruttivo affine.

Zacaria Stchin afferma nei suoi libri, che gli Anunaki termine equivalente a Elohim, ma che lo si trova nei testi sumero accadici, sono approdati sulla terra migliaia di anni fa (10.000 ipotesi) in cerca dell’oro, minerale che gli serviva per la costruzione di uno scudo termico nel loro pianeta Nibiru, poiché l’atmosfera non riusciva più a trattenere il calore, rischiando un mutamento climatico tale da sconvolgere la vita delle specie viventi del pianeta.
Approdati sulla terra, iniziarono a scavare nelle miniere per estrarre l’oro, ma molti di loro stanchi di lavorare come minatori si rivoltarono contro i loro gerarchi, poiché si consideravano astronauti e non minatori.
Le alte gerarchie degli Elohim decisero così di combinare il loro DNA con quello degli ominidi trovati sulla terra, con l’obiettivo di creare un animale intellettuale (essere umano) in grado di comprendere ed eseguire i loro ordini, con lo scopo di farlo lavorare al posto loro.
Come insegnano la storia e la scienza, la civiltà moderna inizia in Mesopotamia tra il Tigri e l’Eufrate, infatti la civiltà sumera possedeva grandi conoscenze in campo astronomico, che la civiltà occidentale ha acquisito solo negli ultimi 100 anni.
I testi sacri affermano che l’uomo poteva cibarsi dall’albero della conoscenza e non dall’albero della vita. Questo racconto simbolico è traducibile con il fatto che gli Elohim insegnarono alla loro nuova creazione (essere umano), la conoscenza in vari campi (metallurgia, architettura, astronomia, agricoltura, ecc.) e la civiltà, ovvero un insieme di norme sociali da rispettare con i propri simili (tavole dei comandamenti di Mosè), ma diedero all’adam un vita più breve della loro e per questo motivo all’adam (essere umano o terrestre) non era consentito usufruire e cibarsi dell’albero della vita.

Rh- e i Ghiborrim

In alcuni testi antichi vengono descritte tali manipolazioni e i vari errori genetici, prima di creare L’adam (essere umano) ovvero l’abitante della adamah (pianeta terra).
Tali esprimenti genetici furono eseguiti in un’area denominata,  Gan Eden (giardino dell’Eden), per comprendere e studiare in un territorio controllato i progressi dei loro esperimenti.
Dopo aver costruito l’uomo miscelando lo tselem (DNA degli Elohim) e il DNA degli ominidi, presero il DNA dell’adam per  modificarlo e “fabbricare” la donna, in quanto come cita la Bibbia, l’adam aveva bisogno di un “aiuto” poiché gli animali già presenti nella terra non bastavano.
Interessante che l’adam (terrestre) di genere sessuale maschile veniva chiamato “ish” e la donna “ish-ah” che letteralmente significa maschia.
Dopo la creazione della donna fatta, successivamente feritile per evitare i tempi lunghi e lo spreco di risorse della clonazione, molti Elohim di sesso maschile si accoppiarono con le donne terrestri, poiché come cita la Bibbia, le trovarono belle e appetibili.
Questi accoppiamenti generarono una specie ibrida detta razza dei Ghibborim, termine che significa uomini forti o potenti, i quali utilizzando il linguaggio mitologico sono paragonabili agli eroi.
Le sfere gerarchiche più elevate degli Elohim, erano contrari alla formazionedi questa razza ibrida.
Alcuni studiosi ipotizzano che a causa di questa commistione raziale, gli Elohim decisero di ridurre la vita dell’adam con una modifica genetica, infatti i patriarchi del genere umano erano molto più longevi (800-900 anni) dell’attuale essere umano(80-110 anni).
Altri studiosi sostengono che il Diluvio Universale, fosse un’inondazione artificiale provocata in una determinata area, popolata da molti Ghiborrim, con il compito di distruggere la razza ibrida.
Tale inondazione colpì anche gli adamiti e le altre forme di vita presenti, compresi animali e piante, gli Elohim però decisero di salvarne il patrimonio genetico attraverso i patriarchi (Arcà di Noé), infatti succesivamente essi ripopolarono l’area.
I testi sacri e le peculiarità dell’Rh-, portano ad ipotizzare che l’Rh- provenga dagli incroci ibridi tra terrestri ed Elohim, sopravvissuti alle restrizioni che gli Elohim stessi imposero.

Libri e approfondimenti

Il Dio Alieno della Bibbia
Dalle traduzioni letterali degli antichi codici ebraici

Voto medio su 32 recensioni: Da non perdere

€ 17.5

Non c'è Creazione nella Bibbia
La Genesi ci racconta un’altra storia

Voto medio su 16 recensioni: Da non perdere

€ 16.9

 

rh- origini dnaRh- origini DNA

Ipotesi sull’origine dell’Rh-

Il sangue Rh- risulta essere il sangue più “puro” sulla terra, poiché scientificamente risulta negativo al test Rhesus ovvero al nesso genetico tra uomo e scimmia.
La “purezza” di questo sangue indica il fatto che non ha discendenza animale diretta, infatti accetta solo sangue con caratteristiche identiche.
Ipotizzando che gli adamiti fossero Rh+ poiché contenevano i geni dell’ominide terrestre simile alla scimmia, l’Rh- dunque potrebbe essere il sangue degli Elohim, poiché non hanno alcun nesso con i primati.
Se gli Elohim hanno fabbricato l’uomo moderno dopo molteplici modifiche genetiche, di certo sono stati loro ad introdurre nel DNA umano determinate compatibilità o incompatibilità inerenti al sangue, al fine non solo di avere un controllo demografico sugli adamiti, ma una garanzia anche sul fatto di non trasmettere le loro caratteristiche genetiche in caso di accoppiamento, tra donne di sangue misto e adamiti.
E’ forse per questo che il sangue Rh- di una donna aggredisce il feto nel caso sia Rh+?
Le donne Rh- per loro reazione sanguigna attaccano il feto se Rh+. Oggi la medicina moderna deve intervenire, per bloccare l’intervento degli anticorpi prodotti dalla madre, che attaccano i globuli rossi del feto. Questa reazione potrebbe essere stata introdotta dagli Elohim, in modo che le donne nate dai rapporti misti non potessero mettere al mondo figli di adamiti portatori dei geni degli Elohim.
Questo fa molto riflettere, poiché sembrerebbe che le donne nate dai sangue misto non potessero procreare in caso di accoppiamento con adamiti in quanto Rh+, ma solo eventualmente con gli Elohim, Rh-.
Gli accoppiamento tra Elohim e donne adamite, fecero nascere una razza ibrida chiamata Ghiborrim e questa stirpe ibrida molto probabilmente portava il sangue Rh-, dunque l’Rh- odierno altro non è che la continuazione della discendenza della razza dei Ghiborrim, in quanto molto più a contatto con gli adamiti degli Elohim, i quali entravano in contatto solo con i capi degli adamiti e raramente con la popolazione.
Il fatto che nel genere umano vi siano due macro tipologie di sangue, stabilisce in qualche modo che vi sono due tipi di esseri umani fisicamente affini, ma per sangue diversi, seguendo questa ipotesi si può stabilire che l’85% della popolazione Rh+ é quindi di discendenza diretta degli adamiti e il rimanente 15% di sangue Rh- è di discendenza diretta dei Ghiborrim portatori del sangue degli Elohim.
Articoli correlati: Rh negativo – Caratteristiche e origini di un sangue misterioso – Portatori RH negativo, le caratteristiche – Il sangue dell’altruismo

 

Curiosità sull’ Rh-

Oggi il più alto tasso di persone con Rh- nel pianeta terra, lo ritroviamo nella “Stirpe dei Berberi del Marocco” i quali sono originari dell’ Iraq e della Siria, territorio che coincide con l’antica Mesopotamia, regione nella quale sono stati scritti la gran parte dei testi antichi ritenuti oggi sacri e nei quali viene raccontata come è nata la civiltà moderna.
Durante il medioevo durante la dominazione dei Mori (i discendenti dei Berberi del Marocco) in spagna (VIII – XV sec d.C.), molte famiglie aristocratiche spagnole rifiutarono di mischiarsi con le famiglie aristocratiche arabe, non solo per una questione di onore e purezza della dinastia, ma anche per problemi di compatibilità sanguigna in caso di eredi.
L’espressione “sangue blu” con cui si usa definire una persona appartenente alla nobiltà deriva dallo spagnolo “sangre azul”.
L’espressione fu coniata dopo l’occupazione della Spagna da parte dei Mori, quando le due etnie si mescolarono mediante i matrimoni misti.
L’aristocrazia spagnola, in particolare modo quella di Castiglia, si rifiutò di mescolarsi con i Mori.
Infatti dopo la dominazione araba, i discendenti delle famiglie nobili che non si erano mescolati con i mori erano riconoscibili, in quanto avevano la pelle più chiara e le vene erano maggiormente visibili sul corpo pallido come “linee di colore blu”, attributo non posseduto da quelli con discendenza araba.

Fonti: Tale ipotesi è stata avanzata alla luce delle nuove traduzioni di Mauro Bigliono, sull’Antico Testamento biblico e sulle traduzioni di Zacaria Sitchin eseguita sui testi sumero accadici antichi, in relazione alle peculiarità del sangue rh-.
Il biologo Pietro Buffa asserisce, che l’evoluzione dell’essere umano da homo habilis a sapiens non sarebbe stata possibile in tempi così brevi, se non attraverso modifiche genetiche.

Link correlati: Video di Mauro Biglino e Pietro Buffa https://www.youtube.com/watch?v=eZzYKYb3Qyg

Articolo di Marco Trevisan

Contenuto non riproducibile previa autorizzazione dell’autore.

5 COMMENTI

    • Salve, la password per l’articolo http://www.libero-arbitrio.it/spiritualita/rh-origine-elohim/ è possibile averla donando 1 euro con l’apposito tasto donate di Paypal.
      La password è ad uso personale e non può essere ceduta o condivisa con altri utenti, poiché l’articolo “Rh- origine, ipotesi sull’origine del sangue Rh-” è un contenuto extra, quindi visibile solo dagli utenti hanno sostenuto libero-arbitrio.it.
      E’ volere dell’autore mantenere questo rapporti di esclusività con il lettore che sostiene le attività di libero-arbitrio.it
      L’autore si riserva per tanto di cambiare la password in qualsiasi momento in caso gli utenti comunicassero la password ad altri utenti che non hanno sostenuto libero-arbitrio.it
      L’autore si riserva per tanto di rendere l’articolo pubblico nel momento in cui lo ritenga opportuno, senza nessun vincolo con gli utenti che hanno ricevuto la password e sostenuto libero-arbitrio.it
      Cordialmente,
      Marco Trevisan

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui