Home Conosci te stesso Pensiero Sentimento Volontà Pensiero - Come avviene la programmazione mentale

Pensiero – Come avviene la programmazione mentale

Premessa: per comodità e maggior comprensione l’argomento sarà espresso in tre articoli correlati. Ogni articolo conterrà uno dei tre utilizzi del pensiero.

Il pensiero è una delle manifestazioni più potenti e formidabili che l’uomo può manifestare e usare durante il corso della vita.
La proprietà principale del pensiero è di capire e comprendere, infatti, attraverso la consapevolezza si apre la porta della coscienza.

Questo eccezionale strumento spesso viene mal utilizzato, poiché l’uomo non è educato a usarlo in maniera corretta fin dall’infanzia.
L’uomo deve avvalersi di un pensiero proprio e deve utilizzarlo nel miglior modo possibile per comprendere la sua esperienza terrena e spirituale.

Come può essere utilizzato il pensiero?

Programmi mentali

I programmi mentali sono tutte quelle informazioni che condizionano e formano il primo modo di pensare dell’uomo. I primi programmi avvengono sempre dall’esterno dell’uomo.
La programmazione agendo nel modo di pensare e identificandosi con essa agisce anche a livello emotivo sul corpo fisico di esso.
Il corpo fisico non è in grado di distinguere la realtà dall’immaginazione, quindi programmando il pensiero dell’uomo si possono gestire anche gran parte delle sue emozioni e dei suoi bisogni.

 pensiero programmatoProgramma mentale

Come avviene la prima programmazione mentale?

La prima programmazione del pensiero avviene dalla famiglia, poiché i genitori sono i primi a descrivere il mondo al figlio.
La scuola, la religione, gli amici e la società (mode, mezzi d’informazione, ecc.) in un secondo tempo. Questo condizionamento martellante omologa il modo di pensare creando delle verità accettate da tutti in modo dogmatico.
La programmazione è un pensiero già pensato, non frutto dell’esperienza e dell’osservazione del/dei fenomeno/i, quindi della consapevolezza dell’individuo.
Questo è il più basso utilizzo del pensiero.
Gli uomini che durante la loro vita utilizzano questo modo di pensare possono essere definiti uomini-macchina. Di fatto non hanno alcun tipo di libero arbitrio, nemmeno quello della scelta dell’acquisto di un paio di scarpe da ginnastica.
L’uomo macchina è un uomo inconsapevole, agisce in base quello che altri hanno pensato per lui.
Dev’essere così, perché è stato sempre così, ma soprattutto perché l’autorità nella quale l’uomo-macchina delega le sue scelte, ha decretato l’assoluta verità di quanto espresso per il bene del suo subalterno.
In questo modo si hanno schiavi a disposizione senza mettere alcun tipo di catena d’acciaio alle caviglie.

Una programmazione utile invece avviene quando volontaria. Ovvero quando l’essere umano cerca un modo di pensare utile a sé stesso, per avere quelle informazioni che lo aiutano a comprendere ciò che gli accade.
Cerca di programmarsi per accedere alla conoscenza, acquisisce informazioni per comprendere ciò che è frutto della sua osservazione interna (verso sé stesso) ed esterna (verso gli altri e il mondo).
E’ consapevole del fatto che l’informazione è neutra, è un’etichetta per comprendere quello che sperimenta.
Legge per diventare più intelligente, non per immagazzinare informazioni e ripeterle come un pappagallo.
A questo punto l’uomo comincia ad agire attraverso l’osservazione degli accadimenti.
L’uomo è consapevole di non essere la sua prima programmazione e comincerà a utilizzare la sua mente per sé stesso.
Leggi anche “Genesi – Il Significato simbolico contiene la legge della dualità”

Matrix Neo potere del pensiero

Dialogo tratto dal film The Matrix

Neo: “Questa non è Matrix”

Morpheus: “No! E’ un altro programma di tirocinio studiato per insegnarti una cosa”.

“Se non sei uno di noi sei uno di loro”.

Neo: “Chi sono loro?”

Morpheus: “Programmi senzienti. Si muovono, entrano ed escono da qualunque software rimanendo integrati nel sistema.

Il che significa che chiunque non sia stato liberato da noi, è potenzialmente un agente.

All’interno di Matrix, lo sono tutti.

E non lo è nessuno.

 Libri e approfondimenti

PNL è Libertà
Questo libro contiene idee che possono trasformare la tua vita

Voto medio su 33 recensioni: Da non perdere

€ 16.9

Programmazione Mentale
Dal lavaggio del cervello alla libertà di pensiero. Individuare e neutralizzare le manipolazioni per sviluppare il potenziale della nostra mente.

Voto medio su 2 recensioni: Sufficiente

€ 15.9

Articolo di Marco Trevisan

Contenuto non riproducibile previa autorizzazione dell’autore.

Marco Trevisanhttps://www.libero-arbitrio.it/marco-trevisan/
L'autore di questo sito è Marco Trevisan, aforista e ricercatore della conoscenza interiore dell'uomo. Nato a Este in provincia di Padova nel 1983, sviluppa la sua sensibilità attraverso l'attività di musicista fino al 2012. Dopo aver cessato l'attività di musicista, nel 2013 crea il sito web Libero Arbitrio, dove il suo lato artistico trova espressione componendo aforismi e scrivendo articoli, nei quali imprime i suoi studi, le sue osservazioni sulla vita e sulla parte spirituale dell'uomo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli più letti

Aforismi e Citazioni