Tutto ciò che l'uomo percepisce del mondo nel quale è immerso non è frutto del caso, ma è il frutto di una volontà a lui superiore e che ad esso si manifesta volontariamente velata.
(Marco Trevisan)