L'essere umano invoca l'umana natura quando erra, ma quando a sbagliare è l'altro invoca la gogna, questo processo dimostra la costante separazione che egli attua in ogni suo pensiero e gesto, la cui levatura non supera la suola delle sue scarpe.
(Marco Trevisan)