L'instabilità nasce da una profondità mancante, infatti si nutre del piacere del nuovo, per questo gli individui instabili arrecano danno a sé stessi e agli altri, poiché non sanno quello che fanno.
(Marco Trevisan)