A rompere l'egoistico desiderio posto sull'immutabilità dei rapporti carnali è sempre il sentimento, che presto o tardi butta fuori di casa la lussuria ricordandole che la sua dimora non è un bordello.
(Marco Trevisan)