E' l'abitudine a far perdere il gusto di ogni azione, poiché la trasforma in certezza, per questo l'abitudinario di fronte alla novità soffre di insicurezza.
(Marco Trevisan)