Home Conosci te stesso

Conosci te stesso

Raccolta di articoli specifici, con lo scopo di guidare il lettore all'autoconoscenza di sé stesso. "Uomo conosci te stesso e conoscerai l'universo e gli dei". (Tempio dell'Oracolo di Delfi)

I Tre setacci di Socrate significato, tra verità, consapevolezza e utilità

I tre setacci di Socrate Un giorno Socrate fu avvicinato da un uomo in piena agitazione che gli disse: « Ascolta Socrate, ti devo raccontare qualcosa d’importante sul tuo amico.» « Aspetta un attimo», lo interruppe il saggio, «hai fatto passare ciò che mi vuoi raccontare attraverso...

Chakra significato, i 7 chakra colori elenco e caratterisitche

La parola chakra è l'adattamento della parola sanscrita cakra il cui significato è tradotto con ruota o cerchio, tale termine è utilizzato nello yoga e nell'ayurveda per indicare i punti di collegamento dell'energia vitale con il corpo fisico. Lo schema filosofico dei chakra è di...

Coscienza significato, lo scopo universale della vita dell’essere umano

Coscienza deriva dal latino coscientia che a sua volta nasce dal termine conscire composto da con (unione, in compagnia di) e scire (sapere) in compagnia del sapere, quindi essere consapevole. L'etimologia del termine pone i termini e i confini per comprendere la manifestazione della coscienza,...

Aura significato e colori, lettura dell’aura e come si percepisce

Aura deriva dal latino aura e dal greco αὔρα (per afura) brezza o soffio, inteso come soffio vitale emanato dai corpi sottili dell'uomo, in particolar modo dal corpo astrale ma non solo. L'aura umana è principalmente formata dalla proiezione del corpo astrale nelle tre dimensione...

I corpi sottili dell’uomo, caratteristiche e funzioni

I corpi sottili dell'uomo sono parti del corpo umano invisbili ai sensi. I corpi sottili principali sono il corpo eterico, il corpo astrale e il corpo mentale o io, i quali miscelati in un unica sostanza composta da stadi vibrazionali diversi, si compenetrano con...

Sincronicità significato, la teoria di Jung sulle coincidenze

Il termine sincronicità è stato coniato dallo psicanalista Carl Gustav Jung nel 1950, per identificare tutti quei fenomeni legati tra loro in modo istantaneo da influenze psichiche, ma senza correlazione di causa effetto, quindi senza un alterazione materiale dell'uno sull'altro. Il termine sincronicità deriva dal...

Seguimi sui social

10,163FansMi piace
293FollowerSegui
275FollowerSegui
73FollowerSegui
41IscrittiIscriviti